Stratosfera e Teleconnessioni 18/19

Discussioni meteorologiche, previsioni, evoluzione.
Avatar utente
Stormchaser
Moderatore
Messaggi: 128
Iscritto il: 25/06/2017, 20:25
Località: Stornoway, Scotland
Gender:
Contatta:
Stato: Non connesso

Stratosfera e Teleconnessioni 18/19

Messaggioda Stormchaser » 01/11/2018, 21:07

Visto che siamo al primo Novembre, apro un nuovo thread per le tendeze di stratosfera e teleconnessioni per la durata dell'inverno.

Si inizia giá a profilare qualcosa di interessante alle alte quote atmosferiche, con un warming siberiano e la formazione di un'alta pressione in sede aleutinica.

Immagine

Continuano, sul lungo termine previsionale, le tendenze su un possibile warming stratosferico (principalmente alla quota barica di 10hpa, circa 30 km sul livello del mare) sembrano confermarsi giorno dopo giorno, ed iniziano ad apparire i primi effetti sull vortice polare in quella regione della nostra atmosfera. Come é possibile vedere dall'immagine di apertura, le isobare non sono piú concentriche sul Polo Nord, ma hanno iniziato a prendere una forma ellittica, spostata con un lobo verso il Canada orientale, a causa della forzante dovuta alla formazione di una zona di alta pressione sopra le isole Aleutine, conseguenza del warming stesso.

Immagine

Si nota in modo ancor piú evidente da questa seconda mappa, che mostra le anomalie termiche alla stessa quota, con il 'polo freddo', concentrato sulla Baia di Hudson e regioni circostanti. Siamo ancora troppo lontani per carpire in toto quali possano essere le conseguenze per il nostro paese e lo scacchiere europeo in generale, ma é sempre interessante monitorare cosa succede nella stratosfera, dato che le ripercussioni che si propagano nel tempo anche nella troposfera possono ben influenzare gli eventi meteorologici nel nostro piccolo giardino casalingo.

Il fatto che queste connessioni tra alta e bassa atmosfera esistano é determinato da tempo, e alcuni tra gli eventi piú perturbati per il nostro paese sono stati causati proprio da prodromi simili a questo, con un vortice polare che pian piano perde coesione e viene rimpiazzato da alte pressioni polari, per discendere con episodi freddi a latitudini normalmente piú temperate, come la nostra. Se questo sará il caso o meno lo riusciremo a capire seguendo l'evoluzione modellistica delle prossime settimane.
Immagine
Staff Member

Stornoway, Isle of Lewis, Outer Hebrides, Scotland
58° 12' 33.96" N
06° 23' 05.52" O
15m s.l.m.

Avatar utente
Stormchaser
Moderatore
Messaggi: 128
Iscritto il: 25/06/2017, 20:25
Località: Stornoway, Scotland
Gender:
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Stratosfera e Teleconnessioni 18/19

Messaggioda Stormchaser » 02/11/2018, 16:13

Alcuni dei run ens per l'AO probabilmente iniziano a vedere gli effetti del warming stratosferico di cui al messaggio precedente.

Immagine

Ricordo che AO in fase negativa indica un vortice polare poco intenso, con tendenza a scendere di latitudine in uno o piú frammenti, con alte pressioni che prendono il suo posto in sede del Polo Nord. In effetti, a vedere la coda delle emissioni modellistiche attuali, la vista sembra rimanere quella (le mappe di anomalie pressorie sono molto utili al riguardo). Vedremo l'evoluzione nei prossimi giorni.

Immagine

Immagine
Immagine
Staff Member

Stornoway, Isle of Lewis, Outer Hebrides, Scotland
58° 12' 33.96" N
06° 23' 05.52" O
15m s.l.m.


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti